14/06/2016

Presentazione del saggio storico Oases of Freedom

Presso l'Istituto dell'Enciclopedia Italiana Treccani, si è tenuto l'incontro con Pierpaolo Ianni, autore del volume storico sulla Linea Gotica.
Oases of Freedom è un saggio storico importante. Non solo perché frutto dell’accurata ricerca che l’autore, Pierpaolo Ianni (scheda dell'autore), ha condotto nei principali archivi italiani e britannici. Ma perché poggia le sue basi su sentimenti, emozioni e ricordi indelebili, sulla voglia di riconoscenza e gratitudine di un nipote verso il nonno.

Il lavoro, infatti, è volto a ricostruire una pagina importante del secondo conflitto bellico, ovvero gli sforzi che molti uomini, di diversa nazionalità, ma uniti da un comune desiderio di libertà, tra cui il pilota dell’aeronautica militare Enzo Ianni (nonno dell’autore), profusero per infrangere la cosiddetta Linea Gotica, ovvero la linea fortificata difensiva voluta dal feldmaresciallo tedesco Albert Kesselring nel 1944 nel tentativo di rallentare l’avanzata dell’esercito alleato comandato dal generale Harold Alexander verso l'Italia Settentrionale.
Lunedì 13 giugno, alle ore 17.30, si è tenuta la presentazione del libro, presso la Sala Igea dell’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani.
Nel corso della presentazione Pierpaolo Ianni ha delineato accuratamente le tematiche narrative alla base del suo lavoro, offrendo una ricostruzione storica emozionante e diretta di uno dei più bui periodi della nostra storia (la resistenza all’orda nazifascista), al quale siamo legati a filo doppio. Infatti, senza il coraggio e la temerarietà dei valorosi uomini del passato, forse non avremmo mai saputo il vero significato della parola libertà.
Molte le personalità intervenute e ricchissime le testimonianze fornite: dal Colonnello e ambasciatore britannico Lindsay MacDuff, a Ferdinando Imposimato, Presidente emerito della Corte di Cassazione, passando per le senatrici Michela Montevecchi (Commissione Istruzione Pubblica e beni Culturali) e Sara Paglini (Commissione Lavoro del Senato).

Share :

Lascia un commento

Facci sapere cosa ne pensi.