• 16/12/2016

    Londra capitale del fantasy e del mistero

    Celeste è sicura di avere una vita noiosa. Abita a Londra, la capitale delle stranezze, e lavora in un Hotel che ospita viaggiatori di ogni tipo.
    A soli diciotto anni ha già visto le sfumature del mondo, e nulla riesce più a sorprenderla.
    Quando si ritrova a dover fare da guida turistica a Cameron, un ragazzo della sua età dai capelli rosso fuoco, le sue giornate iniziano a movimentarsi.
    Un Fantasy dalle tinte demoniache e soprannaturali, che rivela al suo interno un cuore romantico. Questo è Cambion, opera prima di Veronica Riga, giovane autrice genovese. Un romanzo dalle molte anime, quindi, ambientato nella multiculturale Londra e continuamente attraversato da schegge paranormali e romantiche. Abbiamo chiesto a Veronica di entrare nel dettaglio della sua opera e parlarci della sua visione narrativa...

    Continua...
  • 15/12/2016

    100 anni di storia della sinistra italiana

    Un libro interessante, documentato, rigoroso, sulla storia della sinistra italiana.Un contributo importante per dare un giudizio sereno sul ruolo della sinistra, del PSI e dei partiti laici nella storia della democrazia italiana. Giuseppe Tamburrano ha un obiettivo: raccontare la storia della sinistra, del socialismo. Documentare l’impegno secolare del popolo di sinistra per la libertà e la solidarietà.

    Continua...
  • 14/11/2016

    La vera storia, che è ormai leggenda, di colui che diventò un artista del narcotraffico mondiale

    Lushi Kaja lascia ancora ragazzo il proprio paese in cerca di fortuna.
    Crescendo, si troverà inconsapevolmente immerso dentro il pericoloso mondo del narcotraffico internazionale.

    Ci sono romanzi che per la loro intrinseca potenza riescono a delineare un mondo, dei personaggi, degli ambienti e delle situazioni capaci di colpire il cuore del lettore. La storia che Qani Kelolli e Nazareno Caporali narrano in Nato per arrivare lontano, è di quelle che non si dimenticano. In primis perché è la storia, vera, di Lushi Kaja, giovane albanese che, lasciata da giovanissimo la sua città natale, approda in Italia, divenendo in poco tempo, uno dei più importanti, quanto pericolosi, esponenti del narcotraffico mondiale. In secondo luogo perché gli autori hanno narrato questa vicenda dall'interno del carcere dove erano detenuti.
    Quindi la loro opera trasuda, in ogni singola pagina, la realtà carceraria che, nel bene e nel male, li ha irrimediabilmente segnati.
    Abbiamo chiesto di parlarci della loro opera e della loro storia, un'incredibile epopea criminale che, ne siamo certi, si rivelerà un clamoroso caso editoriale.

    Continua...